Siti tematici

 



 
L'Istituto Zooprofilattico in prima fila nella lotta alla peste suina africana
Il programma di eradicazione della peste suina africana (PSA) avviato dalla Regione Sardegna nel 2015, sulla base della Legge Regionale n. 34 del 2014, vive in questi mesi una fase cruciale. Le attività finora condotte hanno portato ad un miglioramento complessivo della situazione epidemiologica negli allevamenti registrati, con un solo focolaio di malattia, prontamente controllato, negli ultimi sei mesi. La malattia persiste però nei suini tenuti illegalmente allo stato brado in alcuni Comuni della Barbagia e dell'Ogliastra, che sono il principale serbatoio di malattia nella nostra isola. Estese misure di depopolamento sono state pertanto messe in atto con grande determinazione dalla Unità di Progetto regionale, con la collaborazione, anche, dell'Istituto Zooprofilattico. 
Durante tali attività sono stati abbattuti dai primi di dicembre 2017 a tutt'oggi oltre 800 maiali bradi, non registrati e non sottoposti a controlli sanitari. In tutti i gruppi di suini abbattuti è stata successivamente evidenziata, da parte dell'Istituto, la infezione da virus PSA, a conferma del ruolo fondamentale di questi animali nel mantenimento del ciclo infettivo e nella persistenza del virus in Sardegna. 
"Non siamo mai stati così vicini alla eradicazione della PSA", ha affermato il Direttore Generale dell'Istituto Zooprofilattico, dr. Alberto Laddomada. "Per la prima volta in quarant'anni si sta affrontando in modo adeguato il problema fondamentale del pascolo brado, con l'adozione di  misure tanto spiacevoli quanto necessarie. C'è ancora tanto lavoro da fare per consolidare i risultati finora ottenuti e dobbiamo, inoltre,  attenderci una persistenza della malattia nei cinghiali selvatici per un paio di anni dopo la eradicazione della malattia dai suini domestici, con il rischio conseguente di una ripresa della malattia anche in questi ultimi. Ma siamo sulla strada giusta, finalmente. Spero proprio che in un giorno non lontano la Sardegna possa liberarsi definitivamente di questa vergogna", ha concluso Laddomada. 

Ulteriori informazione sulle azioni recentemente intraprese dalla Unità di Progetto sono disponibili sul sito:






Amministrazione trasparente
Gare
Concorsi
Avvisi e
Comunicazioni

Regolamenti
Elenco incarichi
Contrattazione
integrativa

Provvedimenti
Amministrativi


Relazione Tecnica
Quaderni Informativi
Guide per l'utenza
Corsi/Seminari

Informazioni
Link all'applicativo


La politica della Qualità
Elenco delle prove accreditate da Accredia
Certificato-Convenzione di Accreditamento

Sito
Determine
Bandi